Skip to main content
  • Lo shop Bio più amato dalle famiglie
  • Lo shop Bio più amato dalle famiglie
  • Torna indietro

    By 12 Dicembre 2017Gennaio 28th, 2022No Comments / Ricette

    Spaghetti di grano saraceno alla crema di finocchio e nocciola

    Condividi:

    • Durata: 35 minuti
    • Persone: 4
    • Difficoltà: 1
    • Ingredienti
    • 400 grammi Spaghetti di grano saraceno
    • 1 Finocchio
    • 1 Cipolla rossa
    • 3 cucchiai Nocciole sgusciate
    • 300 ml Acqua
    • 1 Lime
    • 1 cucchiaino Arbe – Curry
    • 1 cucchiaino Arbe – Zenzero macinato
    • 8 cucchiai Olio EVO
    • 1 cucchiaino Sale fino
    • 1 cucchiaino Arbe – Pepe nero macinato
    • Adagiate le nocciole su un tagliere e con un coltello affilato tritatele fino a ottenere una granella grossolana. State attenti a non ridurle a una farina troppo sottile perché si eliminerebbe l’elemento croccante del piatto finale.
    • Pulite il finocchio, eliminate la base del suo torsolo e togliete le foglie esterne più dure. Ora dividetelo in quarti e tagliatelo finemente, poi sbucciate le cipolle e affettatele sempre sottilmente.
    • Mettete tutte le verdure in una padella e conditele con olio extravergine, curry, zenzero e un pizzico di sale, in ultimo grattugiate la scorza del lime. Quando le verdure incominciano ad attaccarsi leggermente al fondo della padella, bagnatele con un poco di acqua e abbassate il fuoco, poi continuate la cottura. Quando vedrete che i finocchi e le cipolle saranno morbidi e ben cotti, spegnete il fuoco e direttamente nella padella riducetene una parte a crema con un frullatore a immersione. Se vi sembra necessario, potete aggiungere un po’ di acqua tiepida.
    • Lessate la pasta in acqua salata per il tempo indicato e una volta cotta scolatela direttamente nella padella con le verdure. Girate con delicatezza in modo che il condimento mantechi bene la pasta e in ultimo aggiungete un pizzico di pepe e la granella di nocciole.

    Consigli

    • Le barbette verdi del finocchio che avete eliminato per questa ricetta, potete tenerle da parte e utilizzarle per profumare un minestrone, lessarle insieme alla pasta o al riso oppure, per chi di voi non è vegano le può tritare fini con mezzo spicchio di aglio e usarle per aromatizzare pesci lessati o grigliati.